Covid-19 – Misure meno stringenti in Europa e graduale ritorno alla normalità

Covid-19 – Misure meno stringenti in Europa e graduale ritorno alla normalità.

Grazie alla diminuzione del numero di ricoveri e ad una minore aggressività della variante Omicron, che aveva fatto impennare il numero dei contagi, nel mondo e in Europa, si inizia a guardare con fiducia ai prossimi mesi.

Dopo un periodo abbastanza lungo con misure stringenti, volte a contrastare la diffusione del Covid-19, sembra essere arrivato il momento di adottare norme e restrizioni meno severe per cercare di restituire un po’ di libertà e serenità.

In tutta Europa, diversi paesi hanno già iniziato a revocare le restrizioni nella speranza di favorire un graduale ritorno alla normalità.

In Italia, ormai si è diffuso il convincimento secondo cui il Covid-19 non è, come all’inizio, un nemico da sconfiggere e annientare, ma una presenza scomoda con cui convivere.

A nostra tutela ha giocato un ruolo fondamentale l’adesione alla campagna di vaccinazione che, rispetto ad altri Paesi, è stata molto più forte.

La riduzione dei casi gravi e il condiviso bisogno di ritornare alla vita di prima, hanno imposto la necessità di ricorrere ad un attenuamento delle misure restrittive così da consentire gradualmente e nel limite del possibile, il ritorno alla normalità, mantenendo sempre alto il livello di guardia.

Il Governo italiano, in particolare, si è dichiarato favorevole a non prolungare lo stato di emergenza oltre il 31 marzo 2022, a rimuovere progressivamente l’obbligo del super green pass per accedere ai locali e agli eventi, a non imporre più l’obbligo di usare le mascherine a scuola e all’aperto; mentre resta ancora vincolante- per gli over 50- fino al 15 giugno 2022, l’obbligo del green pass rafforzato sul lavoro.

Dal 1 marzo, per favorire il turismo anche in Italia e la ripresa di settori fortemente colpiti in questi due anni, negli spostamenti sarà sufficiente il green pass base e non quello rafforzato.

Dal 1 aprile, inoltre, il green pass rafforzato non verrà più richiesto all’aperto o per accedere a fiere, feste o spettacoli, mentre nei locali al chiuso potrebbe essere richiesto quello base.

Si spera anche che la decisione di allentare le restrizioni, possa rappresentare l’occasione di rilancio per molti settori ed imprese che hanno dovuto affrontare un periodo abbastanza complesso e poco redditizio.

Tuttavia, sarà indispensabile un monitoraggio al fine di scongiurare una più forte diffusione del virus.

 

Dott. Luigi Pinò


by Published On: Marzo 14th, 2022Categorie: Flash Newstag =

Post Recenti

Post Correlati