Medicina narrativa: le caratteristiche del nuovo approccio di cura

Medicina narrativa: le caratteristiche del nuovo approccio di cura utile sia ai pazienti che agli operatori sanitari

La medicina narrativa rappresenta un nuovo approccio di cura del paziente poiché mette in risalto l’esperienza personale dell’individuo medesimo.
La medicina narrativa può essere considerata un nuovo strumento di analisi clinica basato sui racconti e sulle esperienze degli ammalati volta a cogliere alcuni aspetti della patologia che sotto un profilo diagnostico o clinico non erano emersi, mentre grazie alle testimonianze vengono appresi.
La medicina narrativa cerca di pervenire ad un quadro diagnostico sempre più preciso, grazie all’impiego di immagini o di strumenti di altissima precisione; essa è utile sia al paziente per raccontare la propria realtà e il proprio rapporto con la malattia sia agli operatori sanitari che così operando pongono al centro l’individuo con il proprio bagaglio di conoscenze.
Diventa dunque utile affinare le proprie conoscenze in modo da poter offrire il massimo sostegno all’ammalato.
Questa nuova metodologia si pone alcuni obiettivi come migliorare l’efficacia delle cure tramite il racconto dell’esperienza vissuta da un altro soggetto che diviene così parte integrante del percorso terapeutico sviluppando così nuove competenze nei medici.
Grazie a questo nuovo approccio si spera di riuscire ad alleviare non solo il dolore fisico del paziente, ma anche quello psicologico.
La medicina narrativa è uno strumento fondamentale per dare voce alle storie dei pazienti, dei loro amici o dei familiari, in modo da permettere a ciascuno di esprimere le proprie emozioni; ma, forse, l’aspetto più importante è rappresentato dalla possibilità di offrire conforto a chi soffre e un sostegno a coloro che devono prendersi cura degli ammalati.

 

 

Dott. Luigi Pinò