Sanitari guariti dal Covid e non vaccinati – Non è permesso loro di tornare al lavoro

Sanitari guariti dal Covid e non vaccinati – Non è permesso loro di tornare al lavoro.

Come noto è stato imposto ai sanitari l’obbligo della vaccinazione in mancanza della quale viene applicata la sospensione dell’attività lavorativa.

Dubbi e criticità sono emersi in presenza di professionisti non vaccinati, ma guariti dal Covid.

La Fnomceo (Federazione degli Ordini dei Medici Chirurgici e degli Odontoiatri), si è rivolta al Ministero della Salute per avere dei chiarimenti in merito a detti casi.

Il Ministero della Salute ha stabilito che, alla luce della normativa vigente, la sola guarigione da Covid-19 non è di per sé idonea alla revoca della sospensione del lavoro, essendo imposto proprio per questa categoria professionale l’obbligo di vaccinazione.

Ai sensi di quanto disposto dall’art. 4, comma 5 del decreto legge n.44 /2021 la sospensione perderà efficacia solo in seguito all’avvenuta comunicazione del completamento del ciclo vaccinale e/o della somministrazione della dose booster da parte del sanitario al proprio ordine di appartenenza.

Questa rigorosa misura è volta a favorire una maggiore adesione alla campagna vaccinale proprio da parte dei medici che prestano servizio in favore di pazienti anche fragili.

 

Dott. Luigi Pinò


by Published On: Marzo 7th, 2022Categorie: Flash Newstag =

Post Recenti

Post Correlati